Scaldatelli … uno tira l’altro

Quando ho raccontato alla nonna del mio blog (anzi, a lei ho parlato di “sito internet”… e già è stato abbastanza complicato farle capire cosa fosse) era molto curiosa e interessata. Quando, poi, le ho detto che una delle mie prime ricette è stata proprio quella dei suoi famosi Bocconotti, era superentusiasta!
Ha voluto controllare gli ingredienti che avevo scritto, per verificare che io avessi seguito alla lettera la sua ricetta … ahaha che tenera:) e poi, presa dall’euforia, mi ha detto “allora devi assolutamente fare anche gli Scaldatelli!!”.
Gli scaldatelli sono dei tarallucci salati, pugliesi, che hanno una particolare cottura: prima di essere cotti in forno, vengono sbollentati in acqua. Questa doppia cottura gli conferisce una particolare consistenza: croccanti e lisci fuori e più fragranti all’interno.
Io non li avevo mai preparati, quindi, prima di postare la ricetta ho dovuto “passare l’esame-assaggio della nonna”: il responso è stato più che ottimo … addirittura ha detto che “ho superato il maestro”!!
Ero davvero al settimo cielo.
Quindi, con orgoglio, vi presento … i miei Scaldatelli:)

scaldatelli

SCALDATELLI
(per circa 50 taralli )

Cosa vi serve:
500 gr di farina
circa 120 ml di vino bianco (io ho usato il Vermentino)
circa 120 ml di acqua
20 gr di strutto (si può anche non mettere)
15-20 gr di semi di finocchio (a seconda di quanto vi piace!)
1 cucchiaino di sale

Cosa dovete fare:
Versate la farina in una ciotola e mescolatela con il sale e i semi di finocchio. Versate il vino e l’acqua e iniziate ad impastare. Unite lo strutto e trasferite l’impasto su una spianatoia.
Impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Formate i taralli staccando un pezzetto di pasta alla volta e ricavatene dei cordoncini spessi circa mezzo cm. Taglieteli a 10 cm e dategli la forma di un tarallo, sigillando bene le estremità. Mentre fate queste operazioni tenete il resto della pasta sotto un piatto, precedentemente bagnato (così da non farla seccare).
Mentre formate i taralli, mettete sul fuoco una pentola (possibilmente larga e bassa) con l’acqua e portatela a bollore.
Fate lessare 6-8 taralli alla volta e appena verranno a galla (dopo circa 2-3- minuti) tirateli fuori dall’acqua e fateli asciugare qualche minuto su un canovaccio pulito, ben distanti l’uno dall’altro.
Trasferite gli scaldatelli su una leccarda con carta da forno e cuocete in forno a 180°C per 20 minuti + 5 minuti di grill.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...