Panino Giallo: come sconfiggere un panino in 10 mosse

Eh finalmente è venerdi!! Questa settimana è stata davvero lunga:( Sarà questo tempo ballerino, ma non mi sento per niente in forma!

Va beh, ogni tanto può capitare di avere dei momenti-no, giusto?!

C’è di buono, però, che essendo a fine settimana, è arrivato il momento del solito appuntamento del venerdì, ovvero la mia recensione!

Oggi vi parlo di un posto nella periferia milanese, precisamente a Melegnano, il Panino Giallo, ma tutti lo chiamano “Unto”.

Si tratta di una panineria molto piccola e quando dico piccola, intendo che starete seduti su delle panche di legno, vicini vicini, e addirittura non c’è nemmeno il bagno!! O meglio, c’è, ma è all’esterno: bisogna fare uno strano giro per arrivarci…quindi vi consiglio di farla a casa ahahah!

20130927-082223.jpg

Ma le particolarità di questo locale sono due:

1.  la DIMENSIONE dei panini. Mangerete dei panini che, secondo me, non avete mai mangiato prima: sono enormi!! Quando vi arriva il piatto davanti il primo pensiero sarà “Non riuscirò mai a finirlo!”. Si, perchè finirlo è una vera sfida, con se stessi, con gli amici e … con il panino stesso! Quindi, almeno la prima volta, non fatevi tentare dagli sfiziosi antipasti fritti, perchè altrimenti non finirete mai il vostro panino!

2. la QUALITA’. Tutti gli ingredienti serviti sono davvero di qualità. non rischierete di mangiare cose precotte o preparate da giorni. Tutto viene cucinato rigorosamente al momento dell’ordine. Per questo motivo, armatevi di pazienza, perchè sono piuttosto lenti nel servire (come minimo passeranno 30-40 minuti). Ma vi assicuro che ne varrà la pena;)

Il posto è abbastanza spartano: panche e tavoli di legno, tovagliette di carta e bicchieri di plastica. Ma anche questo lo caratterizza!

Se volete provarlo vi suggerisco di prenotare, perchè  spesso è pieno e, come vi dicevo prima, è molto piccolo (circa 8 tavoli).

Quindi, ora che avete prenotato, mi sento in dovere di darvi dei consigli per poter battere quel panino!

1. Fate un pranzo leggero e ovviamente evitate la merenda!

2. Vestitevi con abiti leggeri, o comunque a cipolla. Quando sarete nel bel mezzo della lotta contro il vostro panino … l’aria si surriscalderà improvvisamente.

3. Come vi dicevo prima, non ordinate i fritti! Sono buonissimi, però, essendo la vostra prima volta vi si pianteranno nello stomaco e rimpiangerete di averli mangiati … sempre se la vostra intenzione è quella di battere quel panino!!!

4. Scelta del panino. Il menù propone una serie infinita di panini, sia come tipo di pane, che come farcitura. E’ la vostra prima volta, quindi, scartate l’ipotesi di poter provare l’arabo gigante: è una sfida persa in partenza!
Vi sconsiglio poi le ciabatte: troppo pane rispetto al contenuto!
La scelta giusta è sempre l’hamburger! Ampia scelta di abbinamenti e pane morbido, non delude mai!

5. Scelta della bibita. Birra e Coca Cola vanno sempre giù molto bene con un hamburger. Ma la bibita migliore in quest’occasione resta l’acqua. Sarà un’alleata preziosa in questa battaglia: vi aiuterà a far andare bene giù ogni boccone:)

6. Inizia la sfida. Vi hanno portato il panino al tavolo. Lo so, fa paura. E la prima cosa che vi state chiedendo è come iniziare a mangiarlo! Perchè è alto, largo, lungo!!! No panic!!! Iniziate, schiacciandolo … ma con cautela! Potrebbe uscire tutto il contenuto. Poi prendetelo e portatelo in posizione verticale. Una mano dovrà sempre tenere la parte bassa, cercate di non muoverlo troppo! Ogni mossa potrebbe essere fatale! Ora siete pronti a dare il primo morso!

Si, è buono, molto buono!

7. Siete a metà. Le salse iniziano ad uscire da tutte le parti. Il pane si sposta. Il tovagliolo che lo avvolge non è più in grado di contenerlo. Operazione cambio tovagliolo: lentamente sfilate il primo tovagliolo; ricomponete il panino e con un nuovo tovagliolo fasciate il panino (sì, proprio come il cambio di un pannolone!!).

8. State per cedere. E’ tanto, fa caldo, state pensando che la prossima volta eviterete completamente di pranzare. Non mollate proprio ora! Appoggiate il panino nel piatto e fate una pausa. Ma non troppo lunga! Ricordate, se aspettate troppo tempo, alla fine non riuscirete più a ricominciare e così, in un attimo, alla prima distrazione, il panino avrà vinto!

9. Ricordate di bere frequentemente. L’acqua vi aiuterà a buttar giù meglio i bocconi e magari abbasserà anche leggermente la vostra temperatura corporea.

10. Se siete arrivati al punto 10 è perchè avete finito il vostro panino! Avete vinto la vostra battaglia. Ma non esultate troppo. Non è ancora finita: alzatevi lentamente, uscite dal locale (ovviamente prima pagate ahaha) … e fatevi una bella passeggiata fino in piazza Castello! Camminare vi aiuterà! Però, compliementi! Come prima volta è andata bene … ma sicuramente servirà tanto allenamento!

Buon week end gente!

LOCALE: Panino Giallo – ma tutti è Unto!

DOVE: Melegnano, via Dezza 49 (MI)

ORARI: da Martedì a Giovedì e Domenica: dalle 19.00 alle 2.00

               Venerdì e Sabato: dalle 19.00 alle 3.00

CONTATTI: 338-8848521 – http://www.paninogiallo.com/master.asp

20130927-082207.jpg

Annunci

6 thoughts on “Panino Giallo: come sconfiggere un panino in 10 mosse

  1. ahahahah questo post è tanto spassoso quanto veritiero!

    Ecco cosa succede a me quando vado da Unto:
    1 – puntualmente – anche se mi ripeto sempre che “non lo farò” – ordino i fritti. Pensando “ma sì, dividiamo una porzione in tre, che sarà mai”
    2 – mi maledico per la scelta 1
    3 – faccio dividere il panino in due metà…et voilà! il giorno dopo ho la schiscia già pronta ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...