Una torta speciale per una Persona Speciale

Quello che vedete è un dolce speciale, perché fatto per una persona speciale, la mia mamma! Come vi raccontavo qui un anno fa, Luglio è un mese “impegnativo” dal punto di vista dei compleanni. Un mese di festeggiamenti, regali, risate, … Continua a leggere

Angel Food Cake … straaa-buooo-naaa!!

Avevo già tentato di farla qualche mese fa, ma con scarsi risultati perchè avevo usato degli albumi congelati che non si sono montati:(

Quindi, la voglia di assaggiare questa famosa torta era al massimo!!

E finalmente ho capito perchè piace tanto! Il procedimento sembra lungo, la quantità spropositata di albumi potrebbe scoraggiarvi e l’aspetto finale non è da Cake Design … ma vi assicuro che questa torta è deliziosa!! Soffice e dolce, si scioglie quasi in bocca. La sua consistenza è unica e il gusto inimitabile!

Assolutamente, fidatevi di me e provatela!!

La ricetta è di Laurel Evans (libro American Bakery), che non delude mai!!

Io ho utilizzato gli albumi pastorizzati in bottiglia, quelli per fare le meringhe. La proporzione è 1 albume = 35-40 gr

20140318-082732.jpg

ANGEL FOOD CAKE

Cosa vi serve:
85 gr di farina 00
300 gr di zucchero
12 albumi a temperatura ambiente (circa 450 gr)
1 cucchaino di cremor tartaro (o bicarbonato di sodio)
Sale
I semi di un bacello di vaniglia
1 cucchiaino e ½ di succo di limone
½ cucchiaino di estratto di mandorle
Zucchero a velo per decorare

Cosa dovete fare:

Vi servirà uno stampo da ciambella con il fondo estraibile e con i bordi belli alti, perché cresce molto in cottura. Se avete lo stampo senza fondo estraibile dovrete ritagliare un disco di carta forno per rivestire il fondo. Se i bordi non sono troppo alti vi consiglio di utilizzare i 2/3 degli ingredienti, altrimenti rischiate l’impasto fuoriesca durante la cottura del dolce.

Detto ciò, partiamo!

Preriscaldate il forno a 160 °C. In una terrina setacciate la farina e metà dello zucchero. In un’altra terrina, con la frusta elettrica, lavorate gli albumi, il cremor tartaro e una presa di sale, per un minuto. Aumentate la velocità e continuate a sbattere per un altro minuto. Proseguite aggiungendo il restante zucchero, un cucchiaio alla volta. Sbattete ancora per qualche minuto finchè gli albumi non saranno montati a neve soda, ma non troppo rigidi e asciutti. Unite i semi di vaniglia, il succo di limone e l’essenza alla mandorla e amalgamate delicatamente. Aggiungete 3 cucchiai del composto di farina e zucchero, incorporandoli delicatamente e facendoli cadere direttamente dal setaccio dentro la ciotola con gli albumi montati, e mescolandoli con una spatola di gomma dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi. Ripetere l’operazione con la restante farina, aggiungendo sempre 3 cucchiai alla volta.

Versate l’impasto nello stampo (senza imburrarlo né infarinarlo). Livellate con la spatola e battete leggermente sul tavolo per fare uscire eventuali bolle d’aria.

Infornate per 50-60 minuti finchè la superficie non sarà dorata. Sfornate e fate raffreddare la torta rovesciando lo stampo e cercando di fissarlo in posizione sospesa (vedi foto), per far girare l’aria intorno alla ciambella.

Fatelo raffreddare in questo modo per circa un’ora. Per sfornare, aiutatevi con la lama di un coltello affilato per staccare l’impasto dal bordo.

Trasferite la Angel Cake su un piatto da portata e spolverizzatela con dello zucchero a velo.

Potete servire con panna montata o frutta fresca.

20140318-082751.jpg