Dall’estate all’autunno…

L’ultima volta che ho scritto era Luglio, faceva caldo e avevo da poco compiuto 29 anni. L’ultima volta che ho scritto aspettavo con ansia le vacanze estive, ho preparato una torta di carote e stavo per partire per un viaggio … Continua a leggere

Un cannolo siciliano in una cheesecake

  Buongiorno mondo!

Ma quanto è bello oggi?!!! E’ un giovedì che ha il sapore del Venerdì!!!!

E dato che ci aspettano 3 giorni di vacanza, per chi non va via, ecco una ricettina che vi farà davvero leccare i baffi!!!

Prendete un cannolo siciliano, con la sua ricotta fresca, la granella di pistacchi da un lato e il cioccolato dall’altro … ecco … ora prendete una cheesecake! Si, avete capito bene … proprio una cheese cake!!!

Ho pensato di travestire una cheesecake da cannolo siciliano!!! Quindi, voi amanti di questi due dolci non potrete resistere a questo dolce.

La prima volta che l’ho fatta, essendo una cheese cake non cotta, era inverno e l’ho fatta senza colla di pesce. Ma va mangiata subito, appena la tirate fuori dal frigo, altrimenti dopo poco tempo al crema inizierà ad ammollarsi. Quindi, per evitare che ciò accada, meglio mettere la colla di pesce all’interno che la aiuterà a solidificarsi bene.

Ecco la ricetta!

20140403-083048.jpg

CHEESE CAKE SICILIANA
(per una cheese cake di circa 25 cm di diametro)

Cosa vi serve:
150 gr di cannoli siciliani
100 gr di pistacchi tritati
40 gr di burro
1 cucchiaino di miele
200 gr di ricotta
80 gr di Philadelphia
80 gr di mascarpone
100 gr di panna fresca
100 gr di zucchero
60 gr di cioccolato fondente tritato
Circa 6 gr di colla di pesce

Cosa dovete fare:
Per la base: Tritate in un mixer i cannoli assieme a 40 gr di pistacchi. Intanto fate sciogliere il burro e, appena sarà fuso, unitelo al trito di cannoli e pistacchi. Aggiungete il cucchiaino di miele e mescolate bene. Imburrate la teglia e versate il composto per la base, premendolo bene con le mani o con il fondo di un bicchiere.

Per la farcia: Mettete la colla di pesce in ammollo nell’acqua fredda. Intanto mescolate assieme la ricotta, il Philadelphia e il mascarpone. Fate scaldare 2 cucchiai di panna e scoglieteci dentro la colla di pesce, precedentemente ben strizzata con le mani. Unite la colla di pesce al composto.
Fate montare con uno sbattitore elettrico la restante panna con lo zucchero e aggiungetela mescolando delicatamente al resto del composto.
Versate la farcia sulla base e mettete in frigorifero per almeno 5 ore.

Per il top: quando la cheese cake si sarà solidificata. Tritate assieme i 60 gr di pistacchi e il cioccolato e ditribuiteli sulla cheese cake.

Servite!

20140403-083104.jpg

Angel Food Cake … straaa-buooo-naaa!!

Avevo già tentato di farla qualche mese fa, ma con scarsi risultati perchè avevo usato degli albumi congelati che non si sono montati:(

Quindi, la voglia di assaggiare questa famosa torta era al massimo!!

E finalmente ho capito perchè piace tanto! Il procedimento sembra lungo, la quantità spropositata di albumi potrebbe scoraggiarvi e l’aspetto finale non è da Cake Design … ma vi assicuro che questa torta è deliziosa!! Soffice e dolce, si scioglie quasi in bocca. La sua consistenza è unica e il gusto inimitabile!

Assolutamente, fidatevi di me e provatela!!

La ricetta è di Laurel Evans (libro American Bakery), che non delude mai!!

Io ho utilizzato gli albumi pastorizzati in bottiglia, quelli per fare le meringhe. La proporzione è 1 albume = 35-40 gr

20140318-082732.jpg

ANGEL FOOD CAKE

Cosa vi serve:
85 gr di farina 00
300 gr di zucchero
12 albumi a temperatura ambiente (circa 450 gr)
1 cucchaino di cremor tartaro (o bicarbonato di sodio)
Sale
I semi di un bacello di vaniglia
1 cucchiaino e ½ di succo di limone
½ cucchiaino di estratto di mandorle
Zucchero a velo per decorare

Cosa dovete fare:

Vi servirà uno stampo da ciambella con il fondo estraibile e con i bordi belli alti, perché cresce molto in cottura. Se avete lo stampo senza fondo estraibile dovrete ritagliare un disco di carta forno per rivestire il fondo. Se i bordi non sono troppo alti vi consiglio di utilizzare i 2/3 degli ingredienti, altrimenti rischiate l’impasto fuoriesca durante la cottura del dolce.

Detto ciò, partiamo!

Preriscaldate il forno a 160 °C. In una terrina setacciate la farina e metà dello zucchero. In un’altra terrina, con la frusta elettrica, lavorate gli albumi, il cremor tartaro e una presa di sale, per un minuto. Aumentate la velocità e continuate a sbattere per un altro minuto. Proseguite aggiungendo il restante zucchero, un cucchiaio alla volta. Sbattete ancora per qualche minuto finchè gli albumi non saranno montati a neve soda, ma non troppo rigidi e asciutti. Unite i semi di vaniglia, il succo di limone e l’essenza alla mandorla e amalgamate delicatamente. Aggiungete 3 cucchiai del composto di farina e zucchero, incorporandoli delicatamente e facendoli cadere direttamente dal setaccio dentro la ciotola con gli albumi montati, e mescolandoli con una spatola di gomma dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi. Ripetere l’operazione con la restante farina, aggiungendo sempre 3 cucchiai alla volta.

Versate l’impasto nello stampo (senza imburrarlo né infarinarlo). Livellate con la spatola e battete leggermente sul tavolo per fare uscire eventuali bolle d’aria.

Infornate per 50-60 minuti finchè la superficie non sarà dorata. Sfornate e fate raffreddare la torta rovesciando lo stampo e cercando di fissarlo in posizione sospesa (vedi foto), per far girare l’aria intorno alla ciambella.

Fatelo raffreddare in questo modo per circa un’ora. Per sfornare, aiutatevi con la lama di un coltello affilato per staccare l’impasto dal bordo.

Trasferite la Angel Cake su un piatto da portata e spolverizzatela con dello zucchero a velo.

Potete servire con panna montata o frutta fresca.

20140318-082751.jpg

Farina gialla, la mia nuova passione!

Esattamente 11 giorni che non pubblico niente. Sembra passato talmente tanto tempo che addirittura siamo passati da una stagione all’altra!

Solo una settimana, ma è stata così intensa che davvero sembrano passati mesi e gli alberi in fiore sembrano quasi confermarlo!! Mi sono ripromessa che nonostante gli impegni devo cercare di non abbandonare il blog! Perchè mi piace e mi da soddisfazione!!

Quindi ricominciamo con le ricette. Vi piace la farina gialla? Esatto, quella per la polenta … ma usata nei dolci. Io ho scoperto che ho un debole per questa farina e credo che inizierò ad usarla spesso!

Iniziamo con questa ricetta tratta dal libro di California Bakery. Sono fantastici e morbidissimi!!

Vi chiedo scusa per la foto … ma sono talmente buoni che non si ha il tempo di fotografarli!!!!

20140317-125733.jpg

Corn & Raspberry Muffins
(Per 6 muffins)

Cosa vi serve:
Ingredienti umidi:
1 uovo
90 ml di latte
30 gr di yogurt bianco
50 ml di olio di semi

Ingredienti secchi:
35 gr di farina 00
70 gr di farina di mais bramata
7,5 gr di lievito
2,5 gr di sale fino
50 gr di zucchero bianco

60 gr di marmellata di lamponi o mirtilli

Cosa dovete fare:
In una ciotola, amalgamate con una forchetta gli ingredienti umidi fino ad ottenere un composto omogeneo, ma senza lavorarli troppo.
In un’altra ciotola setacciate gli ingredienti secchi e mescolateli con un cucchiaio.
Versate gli ingredienti secchi su quelli umidi, amalgamandoli delicatamente con un cucchiaio.
Riempite i vostri stampi da muffin quasi fino al bordo e aggiungete in ciascuno 1 cucchiaino di marmellata (cercate di fare in modo che la marmellata non affondi troppo, dato che l’impasto è piuttosto liquido).
Mettete in forno preriscaldato a 180 gradi per 18-20 minuti.

Sfornare è fate raffreddare.

Noci … Pecan!

Buongiorno mondo! Oggi ricetta con le Noci Pecan. Le conoscete? Io le cercavo da moltissimo tempo. Ho sempre sentito parlare di questa frutta secca del Nord America, ma ancora non le avevo mai provate. Finalmente qualche settimana fa le ho … Continua a leggere

Operazione “muffin alla mela”

Dopo vari tentativi e sperimentazioni ecco i muffin alla mela che preferisco!! Si, perchè era da un po’ di tempo che provavo abbinamenti tra farine e devo dire che questa volta ho proprio azzeccato le proporzioni! Poi ho cercato di … Continua a leggere

Blogger per un giorno!

Buongiorno!!! E oggi è davvero un buongiorno, perché come alcuni di voi avranno già letto, sono stata nominata Blogger del Giorno sul sito di Tribù Golosa!!! Qui potete trovare la mia intervista.
Sono piccole soddisfazioni che fanno tanto piacere:)
E quale ricetta migliore per festeggiare se non i miei adorati muffins!
Quelli che vi propongo oggi sono al limone.

20131121-110151.jpg

MUFFINS AL LIMONE
(Circa 10-12)

Cosa vi serve:
200 gr di farina Manitoba
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito
60 gr di burro
1 uovo
200 ml di yogurt bianco
1 limone (succo e scorza)

Cosa dovete fare:
Fate sciogliere il burro e lasciatelo raffreddare.
In una ciotola mescolate assieme gli ingredienti secchi: farina, zucchero, sale e lievito e aggiungete anche la scorza grattugiata del limone.
In un’altra ciotola mescolate assieme gli ingredienti liquidi: burro, yogurt, uovo e il succo di mezzo limone.
Unite i due composti senza mescolare troppo.
Riempite i pirottini per poco più di 2/3.
Cuocete nel forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti.

20131121-110218.jpg

Pancakes … ricordi d’Irlanda!

La colazione, fra tutti i pasti, è il mio preferito. C’è a chi piace il dolce e chi preferisce il salato, chi la fa in modo veloce e a chi piace “perderci” più tempo, addirittura c’è chi la salta (?!); … Continua a leggere

TUTTI A SCUOLA!

 

Buongiorno mondo! Oggi mi sono alzata pensando alla scuola. Questa settimana quasi tutti gli studenti torneranno dietro i loro banchi e ricomincerà per loro un altro intenso anno scolastico.

Ripenso con affetto a quel periodo della mia vita, dalle elementari alle superiori, che ormai sembra essere così lontano … ed effettivamente, ahimè, lo è!!!

Quante esperienze, quante persone conosciute, ero così spensierata e impaziente di crescere e diventare “grande”, curiosa di sapere cosa il futuro aveva in serbo per me.

Ma ora che sono diventata “grande”… certe sensazioni non sono cambiate e quella sindrome di Peter Pan, forse ha contagiato anche me:)

E voi che ricordi avete dei vostri anni da studenti?

Per partire con la giusta carica e sopravvivere ai primi giorni di scuola, vi consiglio questi golosissimi brownies, cioccolato e nocciole … non si può dire di NO!!!

20130910-231105.jpg

BROWNIES
(circa 25 pezzi)

Cosa vi serve:
200 gr di cioccolato fondente
120 gr di burro a temperatura ambiente
160 gr di zucchero a velo + quello per spolverizzare la superficie
3 uova
70 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
100 gr di nocciole

Cosa dovete fare:
Sciogliete il cioccolato a bagno maria e lasciatelo raffreddare.
Intanto, mescolate il burro a pezzetti con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungete le uova e mescolate.
Unite al composto la farina e il lievito ed amalgamate bene.
Tritate le nocciole grossolanamente, con un coltello.
Incorporate il cioccolato e le nocciole e mescolate delicatamente.
Infornate su una teglia rettangolare (dimensione circa 30×24 cm), coperta da carta forno, a 180 gradi per 25 minuti. Se vi piace l’interno più compatto e “cioccolatoso”, cuocetela un po’ meno, 20 minuti vi basteranno!
Quando sarà fredda, tagliate i brownies (circa 4×4 cm) e spolverizzate con zucchero a velo.

20130910-231047.jpg

Colazione con Banana Bread!

Solito problema … banane troppo mature che rimangono nel cesto della frutta o_O

E, quindi, ieri sera alle 22.30 ho pensato bene di aprire il libro della mia amata Laurel Evans e preparare un must americano: il Banana Bread.

E’ una sorta di plum cake fatto con le banane schiacciate e le noci. E’ molto morbido e sprigiona un profumo delizioso!

Perfetto per la colazione;)

20130710-191617.jpg

BANANA BREAD

Cosa vi serve:
250gr di farina
150gr di zucchero
un cucchiaino di bicarbonato
mezzo cucchiaino di cannella
¼ di cucchiaino di noce moscata
4 banane molto mature
80 ml di yogurt
2 uova
90gr di burro fuso
100gr di noci

Cosa dovete fare:
In una ciotola mescolate assieme la farina, lo zucchero, il bicarbonato, la cannella e la noce moscata.
Schiacciate le banane con una forchetta. In un’altra ciotola versate gli ingredienti liquidi: il burro fuso, lo yogurt, le uova e sbattete con una forchetta. Aggiungete le banane schiacciate.
Unite i due composti, senza mescolare troppo. Infine aggiungete le noci tritate.
Versate il composto in uno stampo da plum cake, rivestito di carta forno oppure passato con burro e farina e infornate a 200 °C per 40-45 minuti. Controllatelo … a me si stava bruciando in superficie! Per vedere se è cotto fate la prova con lo stecchino, se sarà asciutto, allora è cotto!