Dall’estate all’autunno…

L’ultima volta che ho scritto era Luglio, faceva caldo e avevo da poco compiuto 29 anni. L’ultima volta che ho scritto aspettavo con ansia le vacanze estive, ho preparato una torta di carote e stavo per partire per un viaggio … Continua a leggere

Una torta speciale per una Persona Speciale

Quello che vedete è un dolce speciale, perché fatto per una persona speciale, la mia mamma! Come vi raccontavo qui un anno fa, Luglio è un mese “impegnativo” dal punto di vista dei compleanni. Un mese di festeggiamenti, regali, risate, … Continua a leggere

Angel Food Cake … straaa-buooo-naaa!!

Avevo già tentato di farla qualche mese fa, ma con scarsi risultati perchè avevo usato degli albumi congelati che non si sono montati:(

Quindi, la voglia di assaggiare questa famosa torta era al massimo!!

E finalmente ho capito perchè piace tanto! Il procedimento sembra lungo, la quantità spropositata di albumi potrebbe scoraggiarvi e l’aspetto finale non è da Cake Design … ma vi assicuro che questa torta è deliziosa!! Soffice e dolce, si scioglie quasi in bocca. La sua consistenza è unica e il gusto inimitabile!

Assolutamente, fidatevi di me e provatela!!

La ricetta è di Laurel Evans (libro American Bakery), che non delude mai!!

Io ho utilizzato gli albumi pastorizzati in bottiglia, quelli per fare le meringhe. La proporzione è 1 albume = 35-40 gr

20140318-082732.jpg

ANGEL FOOD CAKE

Cosa vi serve:
85 gr di farina 00
300 gr di zucchero
12 albumi a temperatura ambiente (circa 450 gr)
1 cucchaino di cremor tartaro (o bicarbonato di sodio)
Sale
I semi di un bacello di vaniglia
1 cucchiaino e ½ di succo di limone
½ cucchiaino di estratto di mandorle
Zucchero a velo per decorare

Cosa dovete fare:

Vi servirà uno stampo da ciambella con il fondo estraibile e con i bordi belli alti, perché cresce molto in cottura. Se avete lo stampo senza fondo estraibile dovrete ritagliare un disco di carta forno per rivestire il fondo. Se i bordi non sono troppo alti vi consiglio di utilizzare i 2/3 degli ingredienti, altrimenti rischiate l’impasto fuoriesca durante la cottura del dolce.

Detto ciò, partiamo!

Preriscaldate il forno a 160 °C. In una terrina setacciate la farina e metà dello zucchero. In un’altra terrina, con la frusta elettrica, lavorate gli albumi, il cremor tartaro e una presa di sale, per un minuto. Aumentate la velocità e continuate a sbattere per un altro minuto. Proseguite aggiungendo il restante zucchero, un cucchiaio alla volta. Sbattete ancora per qualche minuto finchè gli albumi non saranno montati a neve soda, ma non troppo rigidi e asciutti. Unite i semi di vaniglia, il succo di limone e l’essenza alla mandorla e amalgamate delicatamente. Aggiungete 3 cucchiai del composto di farina e zucchero, incorporandoli delicatamente e facendoli cadere direttamente dal setaccio dentro la ciotola con gli albumi montati, e mescolandoli con una spatola di gomma dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi. Ripetere l’operazione con la restante farina, aggiungendo sempre 3 cucchiai alla volta.

Versate l’impasto nello stampo (senza imburrarlo né infarinarlo). Livellate con la spatola e battete leggermente sul tavolo per fare uscire eventuali bolle d’aria.

Infornate per 50-60 minuti finchè la superficie non sarà dorata. Sfornate e fate raffreddare la torta rovesciando lo stampo e cercando di fissarlo in posizione sospesa (vedi foto), per far girare l’aria intorno alla ciambella.

Fatelo raffreddare in questo modo per circa un’ora. Per sfornare, aiutatevi con la lama di un coltello affilato per staccare l’impasto dal bordo.

Trasferite la Angel Cake su un piatto da portata e spolverizzatela con dello zucchero a velo.

Potete servire con panna montata o frutta fresca.

20140318-082751.jpg

Muffin ai mirtilli … i miei preferiti!

Quando ho fatto la cheese cake ai frutti di bosco per mia nonna, ho esagerato un pochino con la quantità di mirtilli … così ho fatto i miei adorati Muffin ai mirtilli, con la ricetta di Laurel Evans che è … Continua a leggere

Muffins … non solo dolci!

E dopo la colazione dolce di ieri, un’idea per chi ama il salato! Dei muffins salati che non possono assolutamente mancare durante un brunch o per un pic nic in compagnia.

Tanto per cambiare, la ricetta è di Laurel Evans.

Come i muffins dolci, sono veloci da fare e risulteranno morbidissimi. Potrete cambiare gli ingredienti interni con quello che più vi piace, ma vi assicuro che questo abbinamento … è una bomba di gusto!!!!

20130715-232048.jpg

MUFFINS SALATI
(Circa 15 muffins)

Cosa vi serve:
130 gr di bacon a cubetti
200 gr di farina
50 gr di farina fioretto (per polenta)
4 cucchiai di erba cipollina tritata
150 gr di formaggio tipo cheddar a cubetti
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiai di zucchero
2 uova
100 gr di burro fuso
120 gr di latte
120 gr di yogurt magro

Cosa dovete fare:
Fate cuocere il bacon in padella finché sarà ben croccante.
In una ciotola mescolate la farina, l’erba cipollina, il formaggio, il sale, il lievito, il bicarbonato e lo zucchero.
In un’altra ciotola sbattete le uova e aggiungete il burro fuso, il latte, lo yogurt e il bacon. Mescolate bene e unte i due composti, senza mescolare troppo.
Riempite gli stampini dei muffins e cuocete per 20 minuti in forno preriscaldato a 200 gradi.

Colazione con Banana Bread!

Solito problema … banane troppo mature che rimangono nel cesto della frutta o_O

E, quindi, ieri sera alle 22.30 ho pensato bene di aprire il libro della mia amata Laurel Evans e preparare un must americano: il Banana Bread.

E’ una sorta di plum cake fatto con le banane schiacciate e le noci. E’ molto morbido e sprigiona un profumo delizioso!

Perfetto per la colazione;)

20130710-191617.jpg

BANANA BREAD

Cosa vi serve:
250gr di farina
150gr di zucchero
un cucchiaino di bicarbonato
mezzo cucchiaino di cannella
¼ di cucchiaino di noce moscata
4 banane molto mature
80 ml di yogurt
2 uova
90gr di burro fuso
100gr di noci

Cosa dovete fare:
In una ciotola mescolate assieme la farina, lo zucchero, il bicarbonato, la cannella e la noce moscata.
Schiacciate le banane con una forchetta. In un’altra ciotola versate gli ingredienti liquidi: il burro fuso, lo yogurt, le uova e sbattete con una forchetta. Aggiungete le banane schiacciate.
Unite i due composti, senza mescolare troppo. Infine aggiungete le noci tritate.
Versate il composto in uno stampo da plum cake, rivestito di carta forno oppure passato con burro e farina e infornate a 200 °C per 40-45 minuti. Controllatelo … a me si stava bruciando in superficie! Per vedere se è cotto fate la prova con lo stecchino, se sarà asciutto, allora è cotto!

Cioccolato, cioccolato, cioccolato!

Questi biscotti (sempre di Laurel Evans http://www.unamericanaincucina.com/) mi hanno incuriosito sin da subito. Approfittando, quindi, di una serata a casa di amici, ho deciso di provare a farli.
Per gli amanti del cioccolato, sono l’ideale! Non c’è farina … ma solo cacao in tutte le forme: intero (da sciogliere), in polvere e a pezzetti!
Ma la vera particolarità è che vengono preparati come una sorta di meringa, con gli albumi montati a neve e lo zucchero a velo. Questo li rende lucidi e croccanti all’esterno e morbidi all’interno.

Ricordate di non cuocerli troppo, perché la vera golosità è avere proprio quella consistenza interna;)

cookies meringati

COOKIES MERINGATI AL CIOCCOLATO
(per circa  18 cookies)

Cosa vi serve:
60 g di cioccolato fondente (non più di 61% cacao)
180 g di zucchero a velo
30 g di cacao amaro
2 cucchiaini di amido di mais
2 albumi, a temperatura ambiente
un pizzico di sale
mezzo cucchiaino di aceto di vino bianco
80 g di gocce di cioccolato (oppure pezzetti di cioccolato fondente)

Cosa dovete fare:
Fate sciogliere i 60 g di cioccolato a bagnomaria oppure in microonde. Mettete da parte e lasciate raffreddare per 10 minuti. In una piccola ciotola mescolate insieme un terzo dello zucchero a velo con il cacao e l’amido di mais.
Con una frusta elettrica montate gli albumi con il sale; quando saranno montati, ma ancora morbidi, unite gli altri due terzi dello zucchero, un cucchiaio abbondante alla volta, continuando a montare a neve gli albumi. Continuate a sbattere fino ad ottenere una crema lucida, liscia e vellutata. Unite il composto con il cacao, quindi aggiungete l’aceto. Unite il cioccolato fuso, girando delicatamente dal basso verso l’alto, per non smontare la meringa. Unite anche le gocce di cioccolato.
Formate delle palline di impasto (diametro circa 4 cm), usando due cucchiai e sistemateli sulla teglia, foderata con carta da forno. Lasciate 6-7 cm di spazio tra una pallina e l’altra, perché cuocendo si allargheranno, appiattendosi.
Infornate a 180 ° C (160°C se usate il forno ventilato) e cuocete i biscotti per 11-13 minuti e lasciateli raffreddare sulle teglie per 5 minuti prima di trasferirli su una gratella per lasciarli raffreddare completamente.