Diamo il via alla settimana milanese più bella

Inizia oggi uno degli eventi dell’anno che più preferisco a Milano: il Salone del Mobile …. O meglio … il Fuori Salone!!!

La città viene invasa da eventi di design e architettura e questo ha influenzato anche il mondo del food.

Infatti, moltissimi eventi tra quelli programmati ha per oggetto il cibo e ci saranno diversi chef noti che parteciperanno agli show cooking.

Se vi va di sapere cosa offre la città da oggi fino a domenica 13 aprile, ecco il link al sito del Fuori Salone:

http://fuorisalone.it/2014/

Se non ci siete mai stati vi consiglio davvero di fare un giro a Milano, vi piacerà!

Come vi piacerà la ricettina di oggi:) … Un primo: buono, dai sapori delicati e, secondo me, anche bello! Ve lo consiglio per una cena con ospiti.

Buon appetito!!

20140408-123936.jpg

GNOCCHI CON CREMA DI ZUCCHINE E ZAFFERANO
(per 2-3 persone)

Cosa vi serve:
500 gr di gnocchi
2 zucchine
1 bustina di zafferano
2-3 spicchi di aglio
Sale, olio, pepe
Formaggio grattugiato  (io ho usato il Grana Padano)

Cosa dovete fare:
Lavate le zucchine e dividetele a metà per il lungo e poi tagliatele a fettine, per il lato corto, per ottenere dei “semicerchi”.
In un wok mettete dell’olio e 1-2 spicchi d’aglio e fate soffriggere bene. Aggiungete le zucchine, salatele e fatele cuocere a fiamma alta.

Intanto mettete l’acqua per gli gnocchi a bollire con il sale.

Quando le zucchine avranno raggiunto la cottura da voi desiderata (per esempio a me non piacciono troppo molli…) prelevatene circa 1/3 e mettetele da parte.  Fate sciogliere lo zafferano in una tazzina di acqua calda di cottura. Versate nella ciotola del mixer ad immersione le zucchine che avete lasciato nella padella e l’acqua con lo zafferano; aggiungete lo spicchio di aglio che avevate tenuto da parte e frullate tutto fino ad ottenere una crema.

Fate cuocere gli gnocchi nell’acqua bollente. Quando saranno cotti scolateli con una schiumarola direttamente nel wok, aggiungete la crema e fate saltare a fiamma alta per qualche minuto.

Servite nei piatti con le zucchine intere che avevate tenuto da parte, abbondante formaggio grattugiato  e pepe come se piovesse (come direbbe Riccardo Rossi!). Un filo d’olio a crudo e …. Buon appetito!

Annunci

Il forno d’America in un libro

Buongiorno mondo!!

Oggi vi parlo di un libro. Quest’anno per Natale, per la prima volta da quando posso essere considerata adulta:) ho fatto una lista dei desideri. C’erano tantissimi libri e sono stata molto fortunata perchè sono arrivati proprio tutti!!

Fra questi c’era il libro di uno dei miei posti preferiti a Milano: California Bakery (www.californiabakery.it ). Per chi non lo conoscesse è un locale delizioso dove fare colazioni e brunch, tutto in stile americano. I dolci sono meravigliosi, tutti ottimi; ogni locale (perchè a Milano ce ne sono 8 credo) è curato nei minimi dettagli e sono tutti accoglienti. Insomma, è impossibile non innamorarsene!

Quindi, quando ho scoperto dell’esistenza di questo libro, non potevo non averlo!!

Per ora ho fatto solo questa torta, ma se il risultato è questo … il libro promette davvero bene!

La torta di oggi è fantastica, morbida dentro, croccantina fuori, con un profumo di arancia e limone meraviglioso … è davvero un peccato che dalla foto non si possa sentire il profumo! E poi i semi di papavero … danno quel tocco di croccantezza interna … ve ne innamorerete anche voi!!

Di seguito trovate la ricetta della torta. L’unica modifica che ho apportato è stata quella di non mettere lo sciroppo all’arancia sopra perchè volevo qualcosa di più leggero per la colazione. Magari la prossima volta provo a fare la versione completa;)

Per chi fosse interessato il libro è questo: http://www.blog.californiabakery.it/2013/10/21/california-bakery-e-anche-da-sfogliare-e-nato-il-nostro-primo-libro-i-dolci-dellamerica/

20140203-125158.jpg

POPPY SEED CITRUS CAKE
(Stampo per ciambella alta diametro 20-22 cm. Se volete fare una torta bassa, come l’ho fatta io, vi basterà dimezzare le quantità)

Cosa vi serve:
225 gr di zucchero bianco
280 gr di farina 00
12 gr di lievito
Un pizzico di sale
135 ml di succo d’arancia (circa 1 arancia)
Scorza grattugiata di 1 arancia
Scorza grattugiata di 1 limone e mezzo
135 ml di olio di semi
3 uova
100 gr di semi di papavero

Cosa dovete fare:
Versate in una ciotola (senza mescolare) il succo d’arancia, l’olio, le uova, lo zucchero, la farina, il sale, il lievito, i semi di papavero, le scorze d’arancia e limone. Adesso mescolate tutto con una frusta, cercando di incorporare aria. Continuate per circa 1 minuto. Pulite le pareti della ciotola con un leccapentole e continuate più energicamente fino ad ottenere un composto liscio che abbia una consistenza a nastro.
Versate nello stampo (se non è in silicone ricordatevi di imburrarlo e infarinarlo) e cuocete in forno preriscaldato a 170 ° C per circa 45 minuti.

Christmas Food Village

Buongiorno mondo!
Anche da voi c’è questo splendido sole?
Oggi anticipo l’appuntamento del venerdì, in cui vi do consigli e proposte su eventi food.

Voglio proporvi qualcosa che si terrà questo week end, così almeno avete tutto il tempo per organizzarvi:)

Si tratta del Christmas Food Village. Un evento dedicato, ovviamente, a tutti gli appassionati di cucina.

Si terrà a Milano, da Cargo … siete mai stati da Cargo??!! noooo???

Dovete assolutamente andarci! E’ uno dei miei negozi preferiti. Potete trovare sia arredamento che oggettistica per la casa. Un po’ caro, ma vi assicuro che ha delle cose bellissime!! Naturalmente è pieno di utensili per cucinare;)

Tra l’altro si trova in un posto molto particolare perché si tratta dell’ex fabbrica dell’Ovomaltina…ben 11.000 mq di spazio!

Questo enorme spazio, verrà allestito per l’occasione, con diversi stand, tutti a tema natalizio. Avrete l’occasione di partecipare a corsi, conoscere chef famosi e i più conosciuti blogger, fare degustazioni e assistere a show cooking che si terranno nelle due cucine allestite per l’occasione.

L’ingresso sarà gratuito. Vi consiglio solo di prenotare alcuni eventi perché sono a numero chiuso.

Qui trovate il programma dei tre giorni.

images

EVENTO: Christmas Food Village
DOVE: Via A. Meucci 39, Milano (presso Cargo)
QUANDO: da venerdì 29 novembre a domenica 1 dicembre 2013
ORARI: venerdì dalle 17.00 alle 21.15; sabato dalle 11.00 alle 21.15; domenica dalle 11.00 alle 19.30
CONTATTI: www.christmasfoodvillage.com

Panino Giallo: come sconfiggere un panino in 10 mosse

Eh finalmente è venerdi!! Questa settimana è stata davvero lunga:( Sarà questo tempo ballerino, ma non mi sento per niente in forma! Va beh, ogni tanto può capitare di avere dei momenti-no, giusto?! C’è di buono, però, che essendo a fine … Continua a leggere

Un panuozzo in compagnia

Deve aver aperto da poco, perché da Corso di Porta Ticinese passo spesso, ma non l’avevo proprio mai notato!

Una “Classica Forneria Napoletana”, come si sono definiti loro. Ma è davvero caratteristica e accogliente, con il forno a legna, le maioliche colorate, tante cosine sfiziose da mangiare: BON – Bakery of Naples.

Sembra di abbandonare per un attimo Milano e teletrasportarsi a Napoli!
Grazie anche al personale, rigorosamente partenopeo, sempre sorridente e gentile.

Tra le varie specialità, secondo me, quella che più merita è il Panuozzo. Si tratta di una sorta di panino, fatto con la pasta della pizza, cotta in forno.

Potrete scegliere tra una quindicina di farciture, una più golosa dell’altra: dal classico Salsiccia e Friarjelli a quelli più raffinati con straccetti di pollo, provola affumicata e rucola.
Oltre a questo potrete gustare Calzoni al forno, tranci di pizza di pasta di Gragnano igp, Insalata di Fresella Gragnanese, Dolci tipici napoletani, il Caffè, gelato con latte di bufala e liquori tipici della Costiera Amalfitana. Insomma ce n’è per tutti i gusti, per un pranzo take away (non ci sono posti a sedere nel locale) o per uno spuntino a qualsiasi ora!

Provate e poi fatemi sapere;)

Buon week end!

p.s. purtroppo non ho nessuna foto per ingolosirvi … quindi vi “toccherà” andare e assaggiare;)

 20130913124553561_0001

BON – Bakery of Naples
Dove: Corso di Porta Ticinese, 76  -20123 Milano
Contatti: tel. 02 58103935 – web site www.bon.napoli.it
Prezzi: Calzoni da 3.50 € a 4.50 €; Panuozzo da 3.90 € a 6.90 €; Tranci di pizza da 3.90 € a 4.50 €

Compleanno Brasiliano

Ciao!! Scusate l’assenza di ieri. E’ stata una giornata molto frenetica a lavoro … quindi mi autogiustifico ahahah Oltretutto, era il mio compleanno!!! E, ironia della sorte, non ho fatto a tempo a prepararmi neanche un biscottino:(  Avrei voluto fare … Continua a leggere

Cultorama a Milano

Per gli amanti del food e degli eventi ad esso legati, oggi voglio anticiparvi un appuntamento che interesserà la città di Milano, nel mese di Luglio.
Si tratta del “Le Grand Fooding”. Onestamente io non lo conoscevo e l’ho scoperto un po’ per caso navigando su internet, ma a quanto pare è alla sua quarta edizione! Il tema sarà “cultorama”, ovvero tratterà alcuni tra i piatti più “cult” del mondo.

cultorama
Sei chef di fama internazionale interpreteranno 6 piatti cult:

Kristin Frederick de “Le Camion qui Fume”, è uno chef americano, di Los Angeles, che però vive a Parigi, dove è diventato famoso per i suoi hamburger itineranti (conosciuti a quanto pare in tutta Europa).

Paolo Parisi, agricoltore-cuoco. E’ famoso perché nutre le sue galline livornesi solo con pregiatissimo latte di capra per ottenerne le migliori uova del mondo. Saranno proprio loro le protagoniste della sua ricetta, insieme al suo guanciale di cinta senese, per creare la sua leggendaria carbonara!

Mohamed Ourad, chef franco-algerino del ristorante Momo a Londra, nella zona di Soho. Qui, da più di 10 anni delizia i londinesi con il “Couscous Momo”, che preparerà per l’occasione.

Bernard Chesneau, chef che dopo una prestigiosa carriera in ristoranti di altissimo livello, ha iniziato a girare la Danimarca con il suo food truck, con cui verrà fino a Milano per farci assaggiare il suo celebre “flaeskesteg”, piatto a base di maiale arrosto e insalata di cavolo rosso.

Jean-François Ferrié, chef che ha sempre lavorato tra Barcellona e Parigi finchè non ha deciso di ritirarsi a Laiguiole, sua città d’origine. E’ lui che ci farà provare il suo celebre “Aligot à l’ancienne”, un vero cult della cucina francese.

Franco Aliberti, giovane prodigio della pasticceria italiana (che da poco ha smesso di lavorare nella cucina di Massimo Bottura, per aprire la sua attività), preparerà, in collaborazione con Nespresso, “Le Grand Nespresso Final Cult” (che dovrebbe essere una sorta di tiramisù).

20130621-131458.jpg
La location scelta per ospitare questo evento è il Plastic, storico club/discoteca, luogo della movida milanese.
Qui verranno predisposti 6 “food truck” (altro cult che sta invadendo l’Europa negli ultimi anni), attrezzati per l’occasione, all’interno dei quali gli chef potranno interpretare i loro cult.
Io credo proprio che andrò a provare, in occasione peraltro del mio compleanno:).

Ricordatevi di prenotare (tramite il sito)!

EVENTO: Le Grand Fooding “Cultorama” http://www.lefooding.com/evenements/2013/le-grand-fooding/milano/
DOVE: Pastic a Milano, Via Gargano 15
QUANDO: mar 02/07/13-mer 03/07/13 – giov 04/07/13 ore 20.00
PREZZO: Ingresso 26,00 € tutto incluso (pasto completo + acqua naturale e frizzante + birra + vino + caffè). Il 20% sarà devoluto a CAF ONLUS Centro di aiuto al bambino maltrattato e alla famiglia in crisi.

Il Vicolo di Corsico

Oggi voglio parlarvi di un ristorante in cui abbiamo cenato settimana scorsa. Ci siamo stati con una coppia di amici con cui andiamo spesso fuori a cena, abbiamo in comune la passione per il buon cibo! Dovete sapere che la … Continua a leggere

Hamburger delle 2.00 di notte

Sabato sera. Serata con gli amici. Le 2.00 di notte. Avete presente quando, dopo un buon Mojito (nel mio caso), vi prende quella fame pazzesca??!!

Inizi a sognare brioches ripiene o pizza o panini farciti … A quell’ora io potrei mangiare addirittura una lasagna intera!!!

Ecco, sabato scorso, in uno di questi “raptus” ho scoperto un posto davvero carino, che vi voglio consigliare.

Si trova in zona Ticinese, a Milano: TRITA – Tailor Made Burgers.

trita4 trita2

E’ un piccolo locale (tutto bianco) di due vetrine, con pochi posti a sedere (non avendo neanche il bagno, è proprio pensato per prendere e portar via). Si tratta di un’hamburgeria che ha aperto circa 1 anno fa (e non me n’ero mai accorta!!!).

trita1.jpg

Qui potrete mangiare un ottimo hamburger, con carne tritata al momento e di alta qualità.

La particolarità è che avrete la possibilità di poter scegliere e personalizzare il vostro hamburger.

Si parte dalla scelta del pane: normale, integrale, al sesamo o con i semi di papavero. Successivamente dovrete scegliere il tipo di carne: Bufalo Campano, Limousine Padana, Black Angus Irlandese o Wagyu. Quest’ultima è una carne giapponese (molto costosa), conosciuta con il nome di Kobe, che deriva da manzi che vengono massaggiati con la birra durante l’ultimo periodo della loro vita…è davvero buona!

Una volta scelta la carne che preferite, si passa ai condimenti e alle salse del panino: insalata, pomodori, cetrioli, cipolla, bacon, gorgonzola, cheddar, brie, caprino, funghi, avocado, melanzane, zucchine o jalapenos, maionese, ketchp, senape, salsa bbq,al curry e salsa speciale della casa.

In pochi minuti il vostro hamburger sarà pronto! E… in altrettanti pochi minuti sarà finito!!!!

trita5 trita3

Unica nota dolente sono i prezzi. Non è decisamente economico, ma questo è dovuto al fatto che la carne utilizzata è di qualità ottima…e per questo cara! Il prezzo base del panino, a seconda della carne che scegliete, può variare dai 6.50 € ai 16.00 €, ai quali bisogna poi aggiungere i condimenti, alcuni compresi nel prezzo, altri al costo di 0.75 €/cad e le salse, al costo di 0.50 €/cad.

A me è piaciuto molto. Adesso tocca a voi provarlo;)

Buon week end!!!!

LOCALE: Trita – Tailor Made Burgers
DOVE: Milano, Piazza XXIV Maggio, 6
ORARI: Lun – Ven 12.00 – 01.00; Sab-Dom 12.00 – 02.00

Foto prese dal sito del locale: http://www.trita.it/