Noci … Pecan!

Buongiorno mondo! Oggi ricetta con le Noci Pecan. Le conoscete? Io le cercavo da moltissimo tempo. Ho sempre sentito parlare di questa frutta secca del Nord America, ma ancora non le avevo mai provate. Finalmente qualche settimana fa le ho … Continua a leggere

Operazione “muffin alla mela”

Dopo vari tentativi e sperimentazioni ecco i muffin alla mela che preferisco!! Si, perchè era da un po’ di tempo che provavo abbinamenti tra farine e devo dire che questa volta ho proprio azzeccato le proporzioni! Poi ho cercato di … Continua a leggere

Muffin ai mirtilli … i miei preferiti!

Quando ho fatto la cheese cake ai frutti di bosco per mia nonna, ho esagerato un pochino con la quantità di mirtilli … così ho fatto i miei adorati Muffin ai mirtilli, con la ricetta di Laurel Evans che è … Continua a leggere

Natale, ti aspetto impaziente!

Buongiorno!

Buon inizio di settimana mondo! Passato un buon week end? Io decisamente si!

Sabato una bella giornata in compagnia di amici che non vedo spesso e un’ottima mangiata di gnocco fritto!

Ieri, invece, ho fatto l’Albero!!! Lo so, la tradizione vuole che si faccia nel week end dell’Immacolata. Ma quest’anno non ho potuto resistere. Non sembra anche a voi che tutte le decorazioni natalizie siano arrivate prima quest’anno?! Milano da settimane è già invasa da luci e addobbi. Così ho deciso di anticipare anche io!

Diamo inizio, quindi, ad uno dei miei periodi preferiti dell’anno:) Inizierò a sfornare biscottini, dolcetti e la casa profumerà di zenzero!!! Come si fa a non essere felici?

La ricetta di oggi è per rimanere in tema di Muffin … ora che anche voi sapete la storia di questi deliziosi dolcetti! Per chi se la fosse persa, eccola qui!

Sono i muffins al doppio cioccolato, una delle ricette più famose di Benedetta Parodi.

Non seguono il classico procedimento dei muffins, ma il risultato è ottimo comunque!

 20131201-234855.jpg

MUFFIN AL CIOCCOLATO
(per circa 25 muffins)

Cosa vi serve:
240 gr di farina
120 gr di zucchero
4 uova
300 gr di cioccolato fondente
100 gr di burro
100 ml di latte
1 bustina di lievito
Sale un pizzico

Cosa dovete fare:
Fate sciogliere il burro assieme a 100 gr di cioccolato, a bagno maria. Quando sarà sciolto aggiungete il latte e mescolate.

In una ciotola mescolate assieme la farina, lo zucchero, il lievito, il pizzico di sale e 2 tuorli.

Montate 4 albumi a neve ben ferma. Unite il cioccolato fuso con burro e latte, alla ciotola della farina, zucchero, ecc. Tritate grossolanamente con il coltello i restanti 200 gr di cioccolato e unite anche questi al composto.

Infine, incorporate gli albumi, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto, per non smontarli.

Mettete l’impasto nei pirottini e infornate a 180 °C per 20 minuti.

Consiglio: per renderli ancora più morbidi, quando li infornate, mettete nel forno anche una ciotolina con dell’acqua. Questo creerà una sorta di vapore che eviterà che i vostri muffins si asciughino troppo!

Oggi parliamo di … “Moofin”

Si, avete letto bene … non è un errore di scrittura nel titolo … oggi vi parlo di Moofin … ovvero di Muffin, perché in origine si chiamavano davvero così!

Ho scoperto una storia che mai avrei immaginato e che oggi vi voglio raccontare.

Chi di voi non ha mai mangiato un Muffin alzi la mano … perché ormai credo che proprio tutti, almeno una volta nella vita, si siano lasciati tentare da quei dolcetti così invitanti e golosi!

20131127-083151.jpg

Dentro di me ho sempre pensato che fosse un’invenzione americana (ed effettivamente quelli che siamo abituati a mangiare noi vengono proprio dagli Stati Uniti), ma la vera provenienza dei muffin arriva dall’Inghilterra, agli inizi del ‘700.

Pensate che in origine (e parliamo addirittura del Medioevo), in Galles i contadini mangiavano già una sorta di moofin, che però non erano nemmeno dolci: si trattava di focaccine tonde e lievitate che venivano cotte su una piastra. Inoltre, erano a forma di anello e venivano tagliate a metà e spalmate di burro.

La parola Moofin, deriva probabilmente dal termine francese “mouflet”, ovvero pane soffice, o dal tedesco “muffen”, che significa tortina dolce.

Nel Settecento, i Moofin erano un piatto povero, che veniva preparato dai cuochi delle famiglie nobili e veniva dato alla servitù: gli avanzi del pane e i ritagli dei biscotti, venivano impastati assieme alle patate schiacciate e poi venivano fritti in padella (non più grigliati come nel Medioevo).

Un giorno, qualche nobildonna deve aver assaggiato queste prelibatezze e da allora diventarono uno dei piatti più serviti con il tè delle Cinque! Gli Inglesi si affezionarono talmente tanto a questo piatto che addirittura nacquero i Muffin Man, degli uomini che vendevano i muffin per strada, appoggiandoli su un vassoio di legno appeso al collo.

Nell’Ottocento i muffin conquistarono l’Europa, fino ad arrivare poi negli Stati Uniti, dove letteralmente spopolarono.

La ricetta dei muffin si evolse fino a quella che oggi conosciamo, ma resta una sostanziale differenza fra i Muffin Inglesi e quelli Americani. Nei muffin inglesi si utilizza il lievito di birra, mentre in quelli americani si usa il lievito chimico in polvere, inventato proprio negli USA in quegli anni. Grazie al lievito chimico i tempi di lievitazione diminuivano notevolmente, inoltre aumentavano i tempi di conservazione dei cibi.

Proprio negli Stati Uniti scoppia perciò il boom dei Muffin ed è per questo che quelli che mangiamo e cuciniamo noi sono proprio quelli americani. La prima ricetta ufficiale risale al 1796, pubblicata su American Cookery, il primo ricettario “ufficiale” della cucina statunitense.

Sempre in quegli anni nacque anche lo stampo per il muffin. Perché, mentre l’impasto dei muffin inglesi è più compatto e non necessita di una forma, quello americano è una sorta di pastella piuttosto liquida, che quindi ha bisogno di essere posto in uno stampo monoporzione.

Nati, quindi, in Inghilterra, la sua patria sono diventati gli Stati Uniti, dove se ne preparano a migliaia, di tutti i gusti!

Io amo preparare i muffin perché sono buoni, semplici e veloci da realizzare. Basta seguire poche, ma fondamentali regole:

–     Bisogna mescolare separatamente gli ingredienti secchi e quelli liquidi
–     Quando vengono uniti i due composti non bisogna mescolare troppo, ma amalgamare tutto velocemente, lasciando il composto grumoso perché saranno proprio i grumi che, in fase di lievitazione, conferiranno quella sofficità e leggerezza che caratterizza il muffin.

Ora i Muffin non hanno più segreti per voi!!!

Se vi va, qui ci sono delle ricette che vi ho già postato … presto ne arriveranno altre!

Muffins banana e mandorle

Muffins al limone

Blogger per un giorno!

Buongiorno!!! E oggi è davvero un buongiorno, perché come alcuni di voi avranno già letto, sono stata nominata Blogger del Giorno sul sito di Tribù Golosa!!! Qui potete trovare la mia intervista.
Sono piccole soddisfazioni che fanno tanto piacere:)
E quale ricetta migliore per festeggiare se non i miei adorati muffins!
Quelli che vi propongo oggi sono al limone.

20131121-110151.jpg

MUFFINS AL LIMONE
(Circa 10-12)

Cosa vi serve:
200 gr di farina Manitoba
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito
60 gr di burro
1 uovo
200 ml di yogurt bianco
1 limone (succo e scorza)

Cosa dovete fare:
Fate sciogliere il burro e lasciatelo raffreddare.
In una ciotola mescolate assieme gli ingredienti secchi: farina, zucchero, sale e lievito e aggiungete anche la scorza grattugiata del limone.
In un’altra ciotola mescolate assieme gli ingredienti liquidi: burro, yogurt, uovo e il succo di mezzo limone.
Unite i due composti senza mescolare troppo.
Riempite i pirottini per poco più di 2/3.
Cuocete nel forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti.

20131121-110218.jpg

Dolcetto o scherzetto … parte 1

E come promesso, ecco la prima ricetta di Halloween! Ieri abbiamo parlato di zucca … così per oggi vi ho preparato dei muffin … alla zucca! Non li avevo mai fatti ed ero proprio curiosa del risultato. Vengono morbidissimi e … Continua a leggere

Muffins … non solo dolci!

E dopo la colazione dolce di ieri, un’idea per chi ama il salato! Dei muffins salati che non possono assolutamente mancare durante un brunch o per un pic nic in compagnia.

Tanto per cambiare, la ricetta è di Laurel Evans.

Come i muffins dolci, sono veloci da fare e risulteranno morbidissimi. Potrete cambiare gli ingredienti interni con quello che più vi piace, ma vi assicuro che questo abbinamento … è una bomba di gusto!!!!

20130715-232048.jpg

MUFFINS SALATI
(Circa 15 muffins)

Cosa vi serve:
130 gr di bacon a cubetti
200 gr di farina
50 gr di farina fioretto (per polenta)
4 cucchiai di erba cipollina tritata
150 gr di formaggio tipo cheddar a cubetti
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiai di zucchero
2 uova
100 gr di burro fuso
120 gr di latte
120 gr di yogurt magro

Cosa dovete fare:
Fate cuocere il bacon in padella finché sarà ben croccante.
In una ciotola mescolate la farina, l’erba cipollina, il formaggio, il sale, il lievito, il bicarbonato e lo zucchero.
In un’altra ciotola sbattete le uova e aggiungete il burro fuso, il latte, lo yogurt e il bacon. Mescolate bene e unte i due composti, senza mescolare troppo.
Riempite gli stampini dei muffins e cuocete per 20 minuti in forno preriscaldato a 200 gradi.

Ciocco-Coffee Muffins

Buongiorno! Il lunedì è sempre difficile da affrontare, però quando c’è una bella giornata di sole e una buona colazione ad attenderci è tutto un altro modo di iniziare!
Io stamattina avevo un profumato muffin al caffè, arricchito da pezzettoni di cioccolato fondente…slurp;)
Ottimo da inzuppare nel caffè latte o nello yogurt.

E a voi come piace iniziare la giornata?

Buona settimana!

20130630-221251.jpg

CIOCCO-COFFEE MUFFINS
(Per circa 9 muffins)

Cosa vi serve:
200 gr di farina
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito
1 cucchiaino abbondante di caffè solubile
60 gr di burro fuso
1 uovo
40 ml di caffè espresso
40 ml di latte
80 ml di yogurt ( al caffè o al naturale)
80 gr di cioccolato fondente a pezzetti

Cosa dovete fare:
Fate sciogliere il burro. Intanto, in una ciotola mescolate farina, zucchero, caffè solubile, sale e lievito. In un’altra ciotola sbattete assieme il burro, l’uovo, il latte, lo yogurt e il caffè.
Con un cucchiaio di legno incorporate il composto liquido con gli ingredienti secchi. Amalgamate velocemente ed, infine, aggiungete il cioccolato a pezzetti.
Riempite gli stampini poco sotto l’orlo e infornate a 200 gradi per 20 minuti.